Nuovo D.P.C.M. valido fino al 15 gennaio 2021

In breve

Dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021, nell’ambito del territorio nazionale, sono vietati gli spostamenti tra regioni o province autonome. Salvo che per comprovate esigenze, a Natale, Santo Stefano e Capodanno è vietato lo spostamento anche tra comuni.

Cosa cambia con il nuovo D.P.C.M.? Un riepilogo dei punti di interesse per le associazioni NoProfit

Con riferimento al nostro articolo:

Firmato il nuovo D.P.C.M. in vigore fino al 15 gennaio 2021

riportiamo gli argomenti di maggiore rilevanza.

RISTORANTI APERTI A PRANZO PER LE FESTE

Sono stati stoppati i cenoni. Le attività sono aperte dalle 5 alle 18, i ristoranti possono effettuare il servizio per i pranzi di Natale, Santo Stefano, Capodanno e la Befana. I commensali devono essere tutte persone conviventi ed un numero massimo di 4 per tavolo. Valido solo per le attività collocate in zona “gialla”.  

IMPIANTI SCIISTICI APERTI DAL 7 GENNAIO 2021

Al momento gli impianti sciistici sono aperti solo per i professionisti, ma dal 7 gennaio saranno aperti anche per gli sciatori amatoriali. Al momento sono consentiti soltanto gli eventi e le competizioni sportive riconosciuti di “alto livello” e di interesse nazionale.

PALESTRE E PISCINE

Sono chiuse le palestre, le piscine e i centri benessere, fatta eccezione per le prestazioni relative ai livelli essenziali di assistenza e per le attività riabilitative e/o terapeutiche. E’ consentito svolgere attività fisica all’aperto rispettando la distanza di sicurezza.

PARCHI

Fermo restando l’obbligo della distanza di sicurezza tra le persone di almeno un metro è consentito l’accesso ai parchi.

SALE DA BALLO

Vietati eventi che hanno luogo in sale da ballo e discoteche e locali simili sia all’aperto che al chiuso.

SALE GIOCHI

Chiusi casinò, bingo, centri scommesse e sale giochi.

SPETTACOLI

Anche in spazi aperti sono sospesi i teatri, i concerti e i cinema.

NESSUNO SPOSTAMENTO DAL 21 DICEMBRE. 25, 26 E 1° GENNAIO VIETATO ANCHE TRA COMUNI.

Vietato ogni spostamento in entrata e in uscita tra i territori di diverse regioni o province autonome dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021, nell’ambito del territorio nazionale (valido anche per le zone “gialle”).

Salvo che per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute, il 25 e 26 dicembre e l’1 gennaio 2021 è vietato ogni spostamento tra comuni. E’ consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione.  

Il Sole 24 Ore del 04/12/2020, pag. 2.

Lascia un commento

Scopri i vantaggi di Fisconoprofit

Registrati

Partner